× Chimica e Trattamenti

confronto impianti filtrazione a sabbia e clorinatore

  • Bianco
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
Di più
6 Mesi 2 Settimane fa #36482 da Bianco
Gentilissimi,
ringraziando anticipatamente per l'attenzione sono qui a scrivere per un parere premesso che seguo sempre il Vostro forum. Dopo una serie di iter autorizzativi, siamo giunti alla fase preventivi. La piscina che stiamo realizzando è una sfioro ad "elle" con spiaggetta dimensioni 12,20mx 6,00m lato lungo a formareuna spiaggetta di 4,50m. Profondità da 0,25 spiaggetta e man mano 1,20 con punto più profondo 1,80. Perimetro 36,00m, superficie mq 57, mc80+ 8mc vasca di compenso. Chiaramente dotata di n. 2 prese di fondo 5 bocchette di immissione abs, aspirafango etc. il problema sorge nel momento in cui le due ditte interpellate mi propongono l'impianto di filtrazione.
La ditta 1 mi propone un impianto di filtrazione a sabbia per una portata di ca 22mc/ora con filtro polietilene e valvola selettrice con pompa autoadescante da 2 CV e sabbia con granulometria differenziata, quadro elettrico di controllo e quadro elettrico livello vasca di compenso e sistema automatico per sterilizzazione con bassa concentrazione del sale e cella elettrolitica. Rivestimento pvc armato 1,5
La ditta 2 mi propone un impianto filtro vtr mc 14 con pompa AV Plus 1 CV II, Quadro elettrico HP1 sfioro + kit vasca di compenso (senza specifiche) salinizzatore AUTOCHLOR RP 25 fino A 120 MC e centralina automatica ph. Rivestimento pvc (senza specifiche) VENGO AL DUNQUE...DOMANDA: I due impianti sono equivalenti? Il mio dubbio è quel 14mc della seconda ditta è fuorviante o effettivamente non è un dato corretto? Lasciando un attimo da parte i costi quale tecnicamente risulta più valido? Grazie infinite se vorrete darmi un consiglio da tecnici ed esperti nel settore.
Bianco Ivana.

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Mesi 2 Settimane fa #36485 da luigi_67
Il punto è la capacità oraria di trattamento dell'acqua. 22 mc orari consentono di avere un ricircolo completo in poco più di 4 ore che per una vasca di quelle dimensioni mi sembra un tempo ragionevole. Dall'altra parte con 14 mc orari (che poi ricordiamoci sempre che queste portate nella realtà, causa perdite di carico sono leggermente inferiori), andresti ben oltre le 6 ore per un ricircolo completo: questo tempo, oltre a non rispettare quelle che sono le prescrizioni delle normative vigenti in materia, non ti garantisce un trattamento efficace dell'acqua con la quasi certezza di trovarti in difficoltà in situazioni di emergenza tipo esplosioni di alghe, torbidità dell'acqua ecc ecc.
Infine, parere mio personale, l'elettrolisi ok ma considera che se la vasca viene usata molto e fa molto caldo questa potrebbe a volte non essere sufficiente.... valuta come alternativa un sistema di dosaggio e controllo elettronico di ipoclorito e pH, Questo sistema riesce a tamponare meglio eventuali "richieste" eccezionali di correzioni e non hai la problematica aggiuntiva del sale.

Un saluto
Luigi

Area con articoli tecnici:

www.latuapiscina.it/Area-Tecnica/
Ringraziano per il messaggio: Bianco

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Mesi 2 Settimane fa #36487 da steob67
Non sono un esperto quindi ti riporto solo la mia situazione e un paio di considerazioni personali.
Ho una piscina 10x4 con 1 lato e mezzo a "sfioro infinito" (circa 70mc). Monta una pompa da 21mc/h, un clorinatore AUTOCHLOR RP 15 e pompa per regolazione pH.
Il clorinatore funziona molto bene, mai un problema in 4 anni. Avendo l'inversione di polarità automatico, le celle rimangono molto pulite durante tutta la stagione.
Secondo me 14 mc/h sono pochi visto che la piscina sarà a sfioro. Valuta bene la ditta anche da un punto di vista "assistenza". Io in 4 anni qualche problemino l'ho avuto, penso sia normale, ma sono intervenuti immediatamente, massimo 1 giorno o 2 di attesa. Certe cose le capisci già da come è fatto il preventivo. Ad esempio, una ditta che ho interpellato all'epoca mi ha dato un preventivo palesemente fotocopiato, senza prezzi dei componenti ma solamente il prezzo finale. Un'altra non ha neanche voluto fare un sopralluogo per valutare la situazione!
Ringraziano per il messaggio: Bianco

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Mesi 2 Settimane fa #36488 da steob67

luigi_67 ha scritto: Infine, parere mio personale, l'elettrolisi ok ma considera che se la vasca viene usata molto e fa molto caldo questa potrebbe a volte non essere sufficiente.... valuta come alternativa un sistema di dosaggio e controllo elettronico di ipoclorito e pH, Questo sistema riesce a tamponare meglio eventuali "richieste" eccezionali di correzioni e non hai la problematica aggiuntiva del sale.


Esatto! Da possessore di impianto ad elettrolisi salina, se pensi che la piscina verrà utilizzata da molte persone, considera questa opzione. Nel mio caso non ci sono mai più 2/3 persone di settimana e 4/6 il fine settimana e non ho mai avuto problemi. Qualche clorazione shock l'ho fatta dopo forti (molto forti) temporali o ad inizio stagione.
Ringraziano per il messaggio: Bianco

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

  • Bianco
  • Autore della discussione
  • Offline
  • Nuovo
  • Nuovo
Di più
6 Mesi 2 Settimane fa #36489 da Bianco
La ringrazio infinitamente Sig. Luigi per il Suo intervento tecnico e soprattutto la ringrazio per aver contribuito con la sua esperienza diretta... è tantissimo per chi si accinge ad entrare in un mondo spesso insidioso e speculativo. La ditta 1 mi propone (e lo inserisce tra gli optional, perché secondo loro la piscina funzionerebbe tranquillamente senza sterilizzatore): "sistema automatico per la sterilizzazione dell'acqua della piscina, che anche con basse concentrazioni di sale (min 3 gr/l), estrae cloro dal sale. Utilizza una cella elettrolitica sostituibile progettata per garantire una durata di circa 3000 ore - 12 mesi ut. contin. La cella incorpora un sensore di flusso per interrompere il funzionamento quando la pompa di filtrazione è spenta. Può fare una iperclorazione shock manuale in caso di alta frequentazione in stagioni dec. calde. La regolazione può essere fatta a steps del 10% fino al 100%. Completa il sistema un kit per il controllo e il dosaggio per la regolazione del ph". Le chiedo cortesemente se quanto mi proponeva Lei (dosaggio e controllo elettrolitico di ipoclorito e ph) corrisponde a tale dicitura. Grazie ancora, La saluto con stima.
Bianco Ivana

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Di più
6 Mesi 2 Settimane fa #36490 da steob67
no. quello che ti propongono è l'elettrolisi, quello che dice Luigi dosa direttamente il "Cloro" senza usare sale
Ringraziano per il messaggio: Bianco

Si prega Accedi o Crea un account a partecipare alla conversazione.

Tempo creazione pagina: 0.083 secondi
Powered by Forum Kunena