Il primo portale  italiano  sulla piscina - Qui puoi trovare: > un Forum aperto > articoli tecnici > aggiornamenti sul settore per una community di professionisti e appassionati

Il materiale presente è disponibile gratuitamente a tutti gli utenti. Alcune parti sono visibili solo agli utenti registrati.
Scegli nel menu a fianco la sezione che ti interessa.
Per maggiori informazioni e approfondimenti, utilizzate il forum.

Tra la fine del 2015 e l'inizio del 2016 sono entrate in vigore due nuove norme europee che riguardano le piscine private, più precisamente la UNI EN 16582 parti 1-2-3, e la UNI EN 16713 parti 1-2-3.
L'ente nazionale UNI le ha recepite nella loro interezza e recentemente ha eliminato dalla norma UNI 10637 tutto quanto era riferito alle piscine private.
Queste due norme affrontano tutti gli aspetti costruttivi, oltre a dimensionamento impianti, filtrazione ecc. Il tutto in alcune centinaia di pagine, parte delle quali tutt'ora in lingua inglese.
Alcuni aspetti sono rivolti ai produttori di piscine prefabbricate e componentistica e altri sono rivolti ai costruttori di piscine.

Qualche giorno fa siamo stati chiamati per intervenire su una piscina realizzata nel 2014, il cliente lamentava perdite di acqua e non riusciva a capire da cosa dipendesse.
Premesso che non si tratta di una nostra realizzazione, abbiamo cominciato ad indagare per capire come fosse stata realizzata e, fortunatamente, il cliente aveva scattato qualche foto durante i lavori, da queste è stato possibile farsi una prima idea per indagare sulle cause e sui possibili interventi.

Pubblichiamo di seguito un estratto del "Manuale di manutenzione piscine" che stiamo elaborando e speriamo presto di riuscire a pubblicare per intero.


Molto spesso si pensa che il problema fondamentale nel trattamento dell'acqua di piscina sia la disinfezione, trascurando il controllo e la regolazione di altri parametri che hanno invece una importanza enorme, soprattutto nell'equilibrio chimico e, di conseguenza, nell'efficacia o meno dei trattamenti di disinfezione.

I primi valori da misurare in acqua sono l'alcalinità, la durezza e il pH.

Fra i sistemi automatici di disinfezione, uno dei più diffusi è senza dubbio l'elettrolisi del sale. Le ragioni della sua diffusione sono molte, alcune vere ed altre meno. In questo articolo cerchiamo di analizzare pregi e difetti, per darvi la possibilità di una scelta consapevole per poter impiegare al meglio questo prodotto.

Vai all'inizio della pagina